Prime nubi sulla congiuntura economica

"L'economia altoatesina chiude il 2018 con un risultato buono, anche se si prospetta nell'ultima parte dell'anno una diminuzione degli impulsi congiunturali provenienti dall'estero", afferma il direttore dell'Ipl Stefan Perini. "L'economia altoatesina scalerà marcia nel 2019. La ripresa economica sta perdendo lievemente di slancio". A preoccupare sono soprattutto il possibile inasprimento della guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina e i dubbi sulla stabilità finanziaria di paesi debitori, come l'Italia. In particolare in Germania, la carenza di personale qualificato inizia a porre dei limiti alla crescita economica. "In Italia il clima di fiducia dei consumatori si mantiene buono, mentre quello delle imprese si mostra nuovamente in calo", dichiara Perini. "Per frenare la 'fuga dei cervelli' l'Alto Adige deve diventare più attrattivo per il personale qualificato. Si deve puntare su contratti di lavoro stabili, possibilità di sviluppo professionale, orari di lavoro flessibili", aggiunge.

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

  • Giornate del Riesling
    RASSEGNE Giornate del Riesling
  • Robert Palfrader
    SPETTACOLI Robert Palfrader
SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Senale-San Felice

    FARMACIE DI TURNO

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...